I politici affollano l’AFF

31/01/2024
by Admin W.E.B. srl
I politici affollano l’AFF

Il Forum attira oltre 3.600 leader del mondo della finanza.

Oltre 140 politici, rappresentanti di organizzazioni finanziarie e multilaterali internazionali, istituzioni finanziarie e leader aziendali di tutto il mondo si sono riuniti a Hong Kong questa settimana per parlare al 17° Asian Financial Forum (AFF).

La prima AFF post-pandemia ha attirato oltre 3.600 élite finanziarie e imprenditoriali da più di 50 paesi e regioni, tra cui oltre 70 delegazioni della Cina continentale e d’oltremare.

Il Forum, organizzato congiuntamente dal governo della RAS di Hong Kong e dal Consiglio per lo sviluppo commerciale di Hong Kong (HKTDC), ha presentato la fiorente economia di Hong Kong, mentre i partecipanti hanno esplorato opportunità, accelerato lo sviluppo sostenibile e rafforzato la cooperazione multilaterale.

In apertura, John Lee, amministratore delegato della RAS di Hong Kong, ha dichiarato: “‘Cooperazione multilaterale per un domani condiviso’ è il tema del Forum di quest’anno. In un mondo di crescente deglobalizzazione e disaccoppiamento, la cooperazione internazionale non è mai stata così essenziale. La frammentazione del mercato internazionale può solo portare a un aumento dei costi, a una riduzione della liquidità del mercato e, in definitiva, a un sistema finanziario indebolito e destabilizzato”.

Un punto culminante dell’AFF di quest’anno sono state le due sessioni plenarie, che hanno riunito ministri delle finanze e regolatori, nonché capi di organizzazioni multilaterali di tutto il mondo per discutere delle sfide economiche globali.

Julapun Amornvivat, viceministro delle finanze tailandese, ha dichiarato: “L’Asian Financial Forum è il luogo in cui sia il settore pubblico che quello privato possono avere discussioni oneste per trovare soluzioni per affrontare i principali problemi di oggi e trasformare l’economia per il futuro”.

Il primo giorno del Forum, il professor Jeffrey Sachs, presidente della Rete delle soluzioni per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, è intervenuto al pranzo di apertura, affermando l'importanza di Hong Kong come centro finanziario internazionale. Ha affermato che la cooperazione globale potrebbe aiutare a risolvere problemi che sono addirittura al di là della nostra portata. Credeva che Hong Kong potesse svolgere un ruolo a pieno titolo nel finanziamento dello sviluppo sostenibile, un settore sempre più importante.

Il professor Douglas Diamond, premio Nobel per le scienze economiche nel 2022, è intervenuto al pranzo di apertura del secondo giorno. Facendo eco al tema del Forum, ha esortato i paesi a cooperare e ha avvertito che la frammentazione economica globale ha già superato il punto di non ritorno e che ripristinare l’armonia richiederà un grande sforzo da parte di tutti i paesi.

Una sessione recentemente curata, CIO Insights, ha riunito chief investment officer e decision maker senior di società di gestione patrimoniale internazionali di tutto il mondo per condividere le loro opinioni.

Global Spectrum, Dialogues for Tomorrow e Fireside Chat hanno riunito pionieri di tutti i settori per discutere una serie di argomenti di attualità, tra cui Web 3.0 e sviluppo di asset virtuali, innovazione fintech e finanza verde.

Per valutare le opinioni dei partecipanti sulle prospettive economiche globali di quest’anno, il Forum ha condotto una votazione in loco. Nella tavola rotonda su Stewarding China’s New Chapter, ai partecipanti è stato chiesto quali fossero le industrie più promettenti della Cina continentale. L’economia digitale è al primo posto con il 31,4%, mentre i veicoli elettrici (26,1%) e le energie rinnovabili (18,8%) rispettivamente al secondo e terzo posto.

Nel corso del dibattito sul Global Economic Outlook, ai partecipanti è stato chiesto quali fossero le maggiori minacce alla crescita economica nell’Asia-Pacifico. La maggior parte dei partecipanti ha identificato la frammentazione geopolitica (66,7%) come la sfida più grande, seguita da un rallentamento dello slancio di ripresa nelle economie chiave (17,7%) e da un’inflazione persistente (6%).

Nell'ambito dell'AFF Deal-making, organizzato congiuntamente da HKTDC e Hong Kong Venture Capital and Private Equity Association (HKVCA), l'HKTDC ha organizzato oltre 700 incontri individuali per mettere in contatto gli investitori con i proprietari di progetti ed esplorare opportunità di collaborazione. I partecipanti hanno la possibilità di proseguire gli incontri online da oggi fino al 30 gennaio.

L'AFF ha facilitato la firma di vari accordi e protocolli d'intesa. Tra questi figurano l’accordo globale sulla doppia imposizione tra Hong Kong e la Croazia e un protocollo d’intesa tra il Consiglio per lo sviluppo dei servizi finanziari di Hong Kong e il programma di sviluppo del settore finanziario dell’Arabia Saudita.

Il Forum comprendeva anche più di 140 stand nell'area espositiva, tra cui Fintech Showcase, Fintech HK Startup Salon, InnoVenture Salon e Global Investment Zone, che presentavano soluzioni innovative di istituzioni finanziarie internazionali e presentavano potenziali unicorni da Hong Kong e da tutto il mondo.